,,,

La lingua siciliana nelle scuole con docenti e artisti

Il dialetto siciliano nelle scuole con docenti e artisti Progetto a Palermo su iniziativa dell’eurodeputato Corrao 

“Per generazioni parlare in dialetto siciliano è stato considerato uno stigma. Adesso non lo è più”. A dichiararlo è l’eurodeputato Ignazio Corrao che oggi, nella sala Pio La Torre dell’Assemblea regionale a Palermo, ha promosso un incontro nell’ambito del progetto che intende valorizzare la lingua isolana. “Abbiamo messo insieme – sottolinea l’eurodeputato alcamese – il mondo accademico, il mondo culturale, il mondo artistico e quello imprenditoriale per un progetto che, in prospettiva può portare al riconoscimento, anche a livello europeo, del dialetto siciliano così come avviene, a esempio per il galiziano e il castigliano. Abbiamo avviato questo percorso a Bruxelles in un partecipatissimo incontro che ha dato il via libera ad una grande energia che va in questa direzione che noi stessi non ci aspettavamo. Adesso proseguiremo questo percorso avviando incontri sia nelle scuole che coinvolgendo gli artisti che fanno della loro sicilianità la loro forza”.

All’incontro erano presenti tra gli altri, il vice presidente dell’ARS Nuccio Di Paola, vicepresidente dell’Ars, l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione Mimmo Turano, la deputata regionale del Partito democratico Caterina Chinnici della Commissione Cultura, il deputato regionale Luigi Sunseri.

“Un percorso didattico e accademico ben avviato – dice l’assessore regionale all’Istruzione, Mimmo Turano – che adesso però deve declinarsi urgentemente anche su un sentiero emozionale. Già da marzo gli artisti, attori e performer siciliani coinvolti nell’iniziativa, visiteranno le scuole. Siamo all’ultimo giro’, l’ultima chiamata generazionale che possa consentire l’insegnamento diretto dagli anziani ai giovani. Per noi sostenere è un dovere e un onore indifferibili. Dobbiamo costruire un percorso didattico e emozionale per un progetto di comunicazione che affascini insegnanti e studenti” – conclude l’assessore. 

A fare da polo per la gestione dei progetti è il liceo Classico Umberto di Palermo pronto a lanciare gli avvisi che coinvolgeranno le altre scuole siciliane. 

“Facciamo la formazione dei docenti per introdurre storia e lingua siciliana nelle scuole che aderiscono ai progetti e curiamo numerose pubblicazioni” afferma Vito Lo Scrudato, dirigente scolastico dell’Umberto. Parteciperanno all’iniziativa anche artisti tra i quali Lello Analfino e Salvo Piparo. “Andremo nelle scuole per cantare e raccontare storie in siciliano – afferma Piparo – perché ritorni ad essere una lingua viva anche tra i giovani”. 

Ignazio Corrao con Salvo Piparo

Disponibile al seguente link https://we.tl/t-GE1d7DMvTm un banco di immagini premontate contenente: 

immagini di supporto dell’incontro in ASR, Interviste nell’ordine a: 

Ignazio Corrao europarlamentare 

Marina Castiglione Professoressa ordinaria di Linguistica italiana Palermo   

Mimmo Turano assessore regionale all’Istruzione 

Condividi